Tesla, Bitcoin e lo spazio crypto: lo spettacolo Musk va avanti? Gli esperti rispondono

Ecco cosa pensano gli esperti del settore cripto e blockchain del recente investimento di 1,5 miliardi di dollari di Tesla in Bitcoin.

Mentre il 2020 è stato un anno significativo per Bitcoin ( BTC ), l’anno appena iniziato del 2021 è già pieno di grandi sorprese

L’8 febbraio, il prezzo di Bitcoin Storm è balzato di quasi $ 3.000 in pochi minuti , poi è salito del 20% in 24 ore , tutto a causa della notizia che la Tesla di Elon Musk ha allocato $ 1,5 miliardi del suo bilancio a BTC.

La stessa settimana, la banca più antica degli Stati Uniti, la Bank of New York Mellon, ha annunciato l’intenzione di detenere, trasferire ed emettere Bitcoin. Mastercard prevede inoltre di supportare le criptovalute nel 2021 per i suoi quasi 1 miliardo di utenti. E il commissario della SEC Hester Peirce, comunemente indicato come „Crypto Mom“ ​​nella comunità crittografica, ha persino sottolineato l’urgente necessità di chiarezza normativa a causa dei recenti eventi nello spazio.

Con PayPal, Tesla, Mastercard, BNY Mellon e altri che entrano nella criptosfera, non sta diventando più chiaro che mai che le risorse digitali fanno ora parte del mainstream? Che la loro adozione di massa sia iniziata ed è una questione di presente, non di futuro?

L’anno scorso, Cointelegraph ha chiesto agli esperti del settore delle criptovalute e blockchain le loro opinioni sull’integrazione crittografica e l’adozione di massa di PayPal e sull’importanza del 2020 nella storia di Bitcoin . Questa volta, la domanda è: cosa significa il recente investimento di $ 1,5 miliardi di Tesla in Bitcoin per lo spazio crittografico in termini di mercati finanziari, per l’adozione delle criptovalute e la costruzione del marchio e per l’intero settore in generale?

Alex Tapscott, amministratore delegato di Ninepoint Partners:

„L’acquisto di Bitcoin da parte di Tesla ha senza dubbio causato un’onda d’urto negli uffici d’angolo di ogni chief financial officer e tesoriere aziendale in America e oltre. Uno dei molti vantaggi di Bitcoin è che si comporta come l’oro digitale, diversificando le partecipazioni aziendali e riducendo il rischio di cambio. Ogni dirigente finanziario dovrebbe affilare le matite per capire se e in definitiva quando dovrebbe comprarlo.

Sebbene Tesla non sia la prima azienda pubblica ad acquistare Bitcoin per il proprio tesoro, è di gran lunga la più importante. Com’è poetico che Elon Musk, un imprenditore spaziale, abbia spinto Bitcoin alla sua velocità di fuga nell’America aziendale!

La decisione di Tesla segue una serie di annunci di alto profilo da parte di grandi aziende, che si adatta a un modello di accelerazione dell’adozione istituzionale e aziendale. Altrettanto conseguente all’assegnazione del tesoro è stata la decisione di Tesla di accettare Bitcoin. Ciò segue le orme di molte altre grandi aziende innovative come PayPal, Visa e altre che stanno costruendo una superstrada per l’adozione di massa di Bitcoin, consentendo non solo l’acquisto e la vendita di Bitcoin, ma anche l’integrazione nelle loro reti di commercianti. Entro la fine del 2021, mi aspetto che molte più aziende non solo detengano Bitcoin, ma dispongano di una vera strategia Bitcoin „.

Da Hongfei, fondatore di Neo e fondatore e CEO di Onchain:

„Questo è un segno molto promettente per l’interesse mainstream e la sua crescente volontà di abbracciare la blockchain. Inoltre, afferma che blockchain e Bitcoin sono qui per restare per il futuro.

Nel corso del 2020, un numero sempre maggiore di istituzioni finanziarie ha investito in Bitcoin e sono fiducioso che l’adozione della blockchain stia accelerando mentre il paradigma finanziario globale si sposta per abbracciare pienamente la digitalizzazione e il decentramento. Andando avanti, dobbiamo continuare a spingere per standard efficaci in tutto il settore e una maggiore integrazione per sfruttare appieno il potenziale rivoluzionario della blockchain „.